Diocesi: Padova, il 27 gennaio “Fatti di pace”. Sr. Fiorese, “partenza dalla periferia per vedere la pace da una prospettiva decentrata”

“Fatti di pace” il titolo della marcia per la pace che si terrà domenica 27 gennaio a Padova. “Ogni anno si sceglie un luogo diverso – afferma sr. Francesca Fiorese, direttrice dell’ufficio diocesano di pastorale sociale e del lavoro -. Quest’anno è stato scelto un quartiere della periferia di Padova, l’Arcella, significativo perché permette di vedere la pace da una prospettiva decentrata. Una periferia che sa mettere al centro se stessa e riesce a rigenerarsi, divenire un luogo di incrocio di culture ed esperienze, di convivenze e di fatiche, che rappresenta un laboratorio del futuro della città”. “I fatti di pace di cui parla il titolo – aggiunge – torneranno lungo il tragitto che permetterà di cogliere ‘fatti’, ossia esperienze di pace, ricordando però che gli uomini sono anche ‘fatti’ per la pace”. Parlando del quartiere dell’Arcella, sr. Fiorese ricorda le parole usate da Papa Francesco nel messaggio per la Giornata mondiale della pace 2019 per definire “la politica, dimensione essenziale della convivenza civile”: “lavorare tutti insieme per il bene comune è la base del buon governo della città, che la rende bella, sana e accogliente, crocevia di iniziative e motore di uno sviluppo sostenibile e integrale”. Ad organizzare l’appuntamento di domenica 27 gennaio sono la diocesi di Padova, in collaborazione con le aggregazioni e le associazioni laicali (Azione cattolica, Acli, Agesci, Noi Associazione, Csi, Comunità di Sant’Egidio, Associazione Papa Giovanni XXIII, Movimento dei Focolari, Ordine francescano secolare).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa