Vocazioni: Basilicata, le relazioni al centro di una veglia al Seminario maggiore interdiocesano

Il tema della relazione e l’icona biblica del ritorno dei discepoli da Gesù dopo la predicazione, raccontato al capitolo 9 del Vangelo di Luca, farà da guida a una veglia di preghiera vocazionale, in programma giovedì 17 gennaio alle 21,15 nella cappella del Seminario maggiore interdiocesano di Basilicata, a Potenza. È un’iniziativa che si ripete ogni mese, di giovedì, giornata dedicata alla riflessione sacerdotale, che viene animata dai seminaristi del gruppo vocazionale. “Il Seminario esiste dal 1990 e dall’inizio ha voluto far sentire la propria presenza come realtà vocazionale e coinvolgere le comunità diocesane – riferisce al Sir don Angelo Gioia, rettore del Seminario Maggiore Interdiocesano di Basilicata – Inizialmente, la veglia durava tutta la notte. Oggi, per venire incontro alle esigenze di più persone, l’appuntamento si svolge di sera e l’adorazione eucaristica è legata ai temi formativi scelti dal Seminario a inizio anno”. Quest’anno sono 31 i seminaristi dalle 6 diocesi della Basilicata: 28 sono lucani e 3 sono nigeriani, accolti dalla diocesi di Tricarico, che assicura loro la formazione teologica. Il gruppo dei formatori è composto da 4 sacerdoti. L’esperienza delle veglie accoglie ogni mese tra i 100 e i 150 giovani e adulti: “Semplicità e raccoglimento sono molto apprezzati – aggiunge don Angelo Gioia – Dai brevi spunti biblici e di preghiera, ma soprattutto dall’adorazione eucaristica, ognuno trova aiuto per la propria vita spirituale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa