Perù: il presidente della Repubblica incontra i vescovi, “vogliamo camminare insieme”

È durato oltre un’ora ieri l’incontro tra la Conferenza episcopale peruviana (Cep) e il presidente della Repubblica, Martín Vizcarra Cornejo, che ha visitato i vescovi nel corso della 113ª assemblea plenaria della Cep, che si tiene a Lima in questi giorni. Dopo essere stato accolto, tra gli altri, dal presidente della Cep, mons. Miguel Cabrejos, e dal nunzio apostolico in Perù, mons. Nicola Girasoli, il presidente si è intrattenuto con i 49 vescovi peruviani e all’uscita ha rilasciato alcune dichiarazioni alla stampa, assieme a mons. Cabrejos. “Abbiamo presentato alcune riflessioni di interesse comune, perché nulla di ciò che è umano è alieno alla Chiesa, come si legge nella Gaudium et Spes”, ha detto il presidente dell’Episcopato. In particolare, mons. Cabrejos ha molto insistito sulla necessità di “camminare insieme”, sia a livello di Chiesa (in questi giorni all’assemblea si sta molto parlando di sinodalità), sia a livello sociale. “Vogliamo camminare insieme: la società peruviana, la Chiesa, i fedeli, insomma tutti noi”, ha detto l’arcivescovo. A sua volta il presidente Vizcarra ha ringraziato mons. Cabrejos per l’invito e ha così commentato l’andamento dell’incontro: “I vescovi mi hanno fatto pervenire la visione che hanno del nostro Paese, con le loro richieste. Come ho detto loro, c’è una coincidenza perché le loro priorità sono le stesse che ci stanno a cuore come Governo, per il nostro Paese. Abbiamo discusso di varie questioni, come l’ambiente, la famiglia, cosa fare per migliorare l’assistenza sanitaria e l’istruzione. Tutto questo nel tentativo di unire gli sforzi, perché, in definitiva, sia la Chiesa che il Governo, vogliamo che i peruviani abbiano un livello di vita migliore. Ci impegniamo a continuare a lavorare insieme, ad avere un’agenda comune, a cercare sempre che i peruviani possano vivere insieme e con serenità”, ha concluso il presidente.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa