Parlamento Ue: finanziamenti per Fondo sociale, investimenti e sostegno a lavoratori licenziati

(Strasburgo) Fondo sociale Ue, programma InvestEu e Fondo di adeguamento alla globalizzazione: tre risultati raggiunti oggi dal Parlamento europeo a Strasburgo. La plenaria ha anzitutto approvato l’aumento dei finanziamenti per il Fondo sociale europeo plus: giovani e bambini sono tra i principali beneficiari. Il Parlamento propone di aumentare la dotazione del fondo del 19% rispetto a quanto proposto dalla Commissione nell’ambito del bilancio a lungo termine dell’Ue (2021-2027). Il fondo dovrebbe aumentare da 89,6 miliardi di euro a 106,8 miliardi. I deputati “vogliono inoltre vedere più risorse dedicate all’occupazione giovanile e garantire pari opportunità ai bambini a rischio di esclusione sociale e povertà”. Gli eurodeputati hanno poi approvato la nascita di InvestEu, nuovo programma comunitario per sostenere gli investimenti e l’accesso ai finanziamenti dal 2021 al 2027. Il relatore, José Manuel Fernandes, ha dichiarato: “InvestEU riunisce tutti gli strumenti finanziari del bilancio dell’Ue. Il Piano Juncker, che ha ispirato la creazione di InvestEu, ha già contribuito a creare” circa 750mila di posti di lavoro nell’Unione europea e ha sostenuto di 850mila piccole e medie imprese. “La Commissione propone di mobilitare 650 miliardi di euro in investimenti per il periodo 2021-2027, ma il Parlamento punta a quasi 700 miliardi di euro”.
In terzo luogo l’Euroassemblea ha approvato la riforma del Fondo Ue di adeguamento alla globalizzazione per sostenere anche i lavoratori licenziati a causa dei cambiamenti tecnologici o ambientali. Il Parlamento ha abbassato la soglia per poter accedere ai finanziamenti, portandola a 200 o più licenziamenti, requisito necessario per un’impresa Ue per presentare una domanda al Fondo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa