Diocesi: Venezia, il 17 gennaio la Giornata del dialogo cristiani-ebrei. Dal 18 Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani

“Cercate di essere veramente giusti” è la frase biblica, tratta dal libro del Deuteronomio, che accompagnerà l’edizione 2019 della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani (18-25 gennaio) che si terrà a Venezia dove il Consiglio locale delle Chiese cristiane organizza e promuove una fitta serie di incontri e celebrazioni comuni in varie zone del territorio. “In un momento in cui, a livello globale, il dialogo ecumenico è faticoso – osserva don Francesco Marchesi, incaricato per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso del Patriarcato di Venezia -, prevale l’indicazione di Papa Francesco, di usarci carità reciprocamente e di coltivare la nostra amicizia nella preghiera”.
A conclusione della Settimana si terrà lunedì 25 gennaio alle 18.30, nella basilica di S. Marco, una Liturgia della Parola con predicazione anglicana e cattolica alla presenza del Patriarca Francesco Moraglia.
Le offerte raccolte durante tutti gli incontri di preghiera della Settimana saranno destinate, nell’ambito del progetto “Corridoi umanitari”, ad attività di “seconda accoglienza” dei migranti presenti nel territorio veneziano.
Nella vigilia dell’inizio della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani si terrà, giovedì 17 gennaio, la Giornata per l’approfondimento e lo sviluppo del dialogo tra cristiani ed ebrei. A Venezia, da anni, anche tale iniziativa è organizzata dal Consiglio locale delle Chiese cristiane. L’appuntamento comune è fissato per le 17.30 presso la Chiesa evangelica luterana (Campo Santi Apostoli / Cannaregio, 4448). Interverranno e si confronteranno sul testo biblico di Ester il rabbino capo di Venezia Scialom Bahbout e la prof.ssa Mariangela Gatti della Scuola biblica diocesana di Venezia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa