Terremoto in Romagna: Comune di Cesena, “solo spavento e preoccupazione, ma per fortuna nessun danno”

A Cesena ha provocato “solo spavento e preoccupazione, ma per fortuna nessun danno” il terremoto di magnitudo 4,6 che nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 gennaio ha colpito la Romagna, con epicentro a 11 chilometri da Ravenna, e che è stato chiaramente avvertito anche in riva al Savio. Lo si legge in una nota del Comune di Cesena., che precisa: “Nessun problema particolare è stato segnalato alla Protezione civile o alla Polizia locale, pronte ad allertarsi in caso di bisogno”.
Intanto, nella prima mattina di oggi sono scattate le verifiche sugli edifici pubblici, a partire dalle scuole: dopo una prima ricognizione telefonica con i dirigenti scolastici, “i tecnici hanno effettuato sopralluoghi negli istituti di competenza comunale senza rilevare danni”. Controlli sono stati eseguiti anche sul campanile di San Domenico: “Dopo l’esame esterno compiuto dal Comune è intervenuto anche il tecnico incaricato dalla Curia, che ha verificato l’interno. Con questo doppio controllo si è appurato che la situazione del campanile non risulta modificata”.
“Questo evento che, per fortuna, ci ha solo lambito – sottolineano il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai Lavori pubblici Maura Miserocchi –, ci rafforza nell’impegno, intrapreso in questi anni, per migliorare la tenuta antisismica dei nostri istituti scolastici. Sono infatti una decina i plessi interessati ad interventi di miglioramento sismico (già conclusi o in corso di svolgimento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa