Migranti: Salvini, “consegnato ad Avramopoulos un elenco di 670 persone potenzialmente ricollocabili dall’Italia già oggi pomeriggio”

Dopo l’incontro con il commissario Ue Avramopoulos “aspettiamo i fatti. Gli ho messo in mano un elenco di 670 persone potenzialmente ricollocabili dall’Italia già oggi pomeriggio. Il sostegno all’Italia può trasformarsi in centinaia di gesti di generosità fatti da altri”. Lo ha affermato il vicepremier e ministro dell’Interno, Matteo Salvini, durante la conferenza stampa in cui a Palazzo Chigi ha parlato anche dell’incontro avuto questa mattina con il commissario europeo per le Migrazioni e gli Affari interni, Dimitris Avramopoulos. “Il 2019 è finora l’unico anno in cui ci sono state più espulsioni che arrivi. Ad oggi si riscontrano 53 sbarchi a fronte degli 840 dell’anno scorso, -93%, e si registrano 73 espulsioni”. Secondo Salvini “l’anno comincia bene” e “i numeri ci danno ragione”. “Se il governo italiano estenderà ad altri governi la stessa ferma posizione salveremo tante vite e aiuteremo davvero lo sviluppo dei popoli africani”, ha aggiunto il ministro, ribadendo che “se l’Ue e gli altri Stati europei passeranno dalle parole ai fatti l’Europa si salva. Se le parole rimarranno solo parole l’Europa non esiste”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo