This content is available in English

Consiglio d’Europa: Jagland incontra Papa Francesco il 17 gennaio. Al via l’edizione 2019 del premio Havel per i diritti umani

(Strasburgo) Sarà accolto in udienza da Papa Francesco il segretario generale del Consiglio d’Europa Thorbjørn Jagland, il 17 gennaio. Jagland è al termine del suo mandato: il CdE ha avviato le procedure per la nomina del nuovo segretario generale. Ne dà notizia, con la consueta nota informativa sugli eventi della settimana, il Consiglio d’Europa che parla di “incontri bilaterali” che Jagland avrà nel corso della visita ufficiale in Vaticano. Da Strasburgo arriva oggi anche la notizia della apertura delle candidature per l’edizione 2019 del premio Václav Havel per i diritti umani. Il premio di 60mila euro “mira a riconoscere iniziative dal carattere eccezionale della società civile nella difesa dei diritti umani in Europa e oltre”, spiega la nota. La scadenza per la presentazione delle candidature all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa è il 30 aprile 2019. Il premio sarà consegnato il 30 settembre. Tra le persone insignite del premio, nel 2016 Nadia Murat, la giovane iazida premio Nobel per la pace nel 2018. L’edizione 2018 del premio Vaclav Havel è andato all’attivista Oyub Titiev direttore di “Memorial”, Centro per i diritti umani in Cecenia.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo