Diocesi: Latina, il Consultorio familiare entra nel Nucleo territoriale contro il bullismo

Il Consultorio della diocesi di Latina “Crescere insieme” ha aderito al Protocollo d’intesa “Il coraggio è fuoco, il bullismo è fumo, insieme possiamo smontarlo”, un’iniziativa di cui fanno parte Prefettura e Questura di Latina, associazioni e organismi impegnati nel settore, coordinati dal Centro territoriale di supporto per le nuove tecnologie e la disabilità, gestito dall’Istituto comprensivo Frezzotti-Corradini per conto del Ministero dell’istruzione e guidato dalla dirigente scolastica Roberta Venditti. Vincenzo Serra è presidente del Consultorio diocesano di Latina e motiva così l’adesione al Protocollo: “La Chiesa locale deve collaborare sul territorio con le forze che s’impegnano per prevenire e contrastare la devianza minorile”. E aggiunge: “Da sempre il Consultorio promuove nelle scuole incontri educativi per prevenire il disagio adolescenziale. Anche all’interno della nostra struttura, forniamo sostegno psicologico/pedagogico alle famiglie, grazie a professionisti ed esperti”. Giustizia riparativa, mediazione e prevenzione della devianza minorile fanno parte da anni dell’attività del Consultorio di Latina, impegnato in un protocollo specifico con il Ministero della giustizia, in armonia con il piano pastorale diocesano: “Alla luce del Progetto 0-18, lanciato dal nostro vescovo mons. Mariano Crociata, per una formazione continua delle nuove generazioni, il contrasto al bullismo è una sfida che risponde concretamente all’invito del nostro Pastore”, conclude Serra.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Europa