Produzione industriale: a novembre l’Istat rileva “una marcata diminuzione”

A novembre 2018 l’Istat stima che l’indice della produzione industriale diminuisca dell’1,6% rispetto a ottobre. Nella media del trimestre settembre–novembre 2018 il livello della produzione registra una flessione dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti.
L’indice mensile mostra un aumento congiunturale (cioè rispetto al mese precedente) solo nel comparto dell’energia (+1,0%); variazioni negative registrano, invece, i beni intermedi (-2,4%), i beni strumentali (-1,7%) e i beni di consumo (-0,9%).
In termini tendenziali (cioè rispetto al novembre 2017) l’indice della produzione industriale è diminuito del 2,6%. Sempre rispetto all’anno precedente, l’Istat rileva una moderata crescita tendenziale solo per i beni di consumo (+0,7%); diminuzioni rilevanti si osservano, invece, per i beni intermedi (-5,3%), per l’energia (-4,2%) e, in misura più contenuta, per i beni strumentali (-2,0%).
“La produzione industriale – questo il commento dell’Istituto nazionale di statistica – registra a novembre una marcata diminuzione sia su base congiunturale sia su base annua. Queste tendenze negative, potrebbero risultare amplificate da un effetto ‘ponte’ connesso con il posizionamento nel calendario della festività del primo novembre. La flessione congiunturale su base trimestrale risulta solo lievemente negativa, confermando un quadro di complessiva debolezza dei livelli di attività industriale nel corso del 2018”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo