Terzo settore: Fiaschi (portavoce Forum), “bene incontro con Governo, aspettiamo correttivo Ires entro pochi giorni e tempi rapidi per attuazione Riforma”

“Positivo e costruttivo”. Così Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo Settore, definisce il vertice a Palazzo Chigi fra la delegazione del Forum e altri rappresentanti del Terzo settore con il Governo. “Il presidente del Consiglio Conte e il sottosegretario Durigon a nome del Governo – spiega Fiaschi – hanno dato al Terzo settore un segnale importante nel metodo e nel merito. Nel metodo perché è stato aperto un canale di comunicazione e confronto da noi apprezzato, che non sarà una tantum e diventerà strutturale. Nel merito abbiamo apprezzato il riconoscimento da parte del Governo del valore del Terzo settore per il Paese, l’opportunità di aprire una ampia discussione sulle priorità dell’agenda sociale e la disponibilità all’apertura di un tavolo di collaborazione strutturale.” “Abbiamo poi preso atto – continua la portavoce – degli impegni assunti dal presidente del Consiglio e dal sottosegretario per una rapido completamento dei provvedimenti attuativi della riforma del Terzo settore, in primis la definizione di attività secondarie e strumentali, le linee guida per la raccolta fondi e per il bilancio sociale e le circolari sugli obblighi di pubblicità relativa ai contributi pubblici”. Inoltre, “è stata condivisa l’urgenza di completare e, dove necessario, rafforzare strutture di vigilanza degli Ets per evitare abusi e premiare, sostenere e incentivare il Terzo settore virtuoso e meritevole”, aggiunge Fiaschi: “Vogliamo poi esprimere la nostra soddisfazione anche per l’assicurazione dell’immediato insediamento della cabina di regia, la revisione della sua composizione, dell’attivazione entro l’anno del registro unico e di quella dei tavoli interministeriali per l’armonizzazione normativa.”
“Abbiamo concluso riaffermando come stato fatto fin dall’inizio, le preoccupazioni relative alla misura di abrogazione dell’Ires agevolata per gli enti non commerciali in merito alla quale il Governo ha riconfermato la volontà di correggere in pochi giorni la manovra ripristinando lo status quo. Restiamo in attesa dei dettagli dell’azione correttiva – conclude Fiaschi – per valutarne la piena efficacia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo