Germania: Eichstätt, suor Hildegard Dubnick nuova badessa del monastero di Santa Valburga

L’abbazia benedettina di Santa Valburga in Eichstätt ha una nuova badessa: suor Hildegard Dubnick arriva al monastero di Santa Valburga dall’omonima abbazia di Santa Valburga in Virginia Dale, nello stato del Colorado degli Stati Uniti d’America. C’è un fortissimo legame tra le due abbazie e tra le benedettine del Colorado e quelle di Eichstätt: l’abbazia del Colorado appartiene alla Federazione delle abbazie benedettine bavaresi. Suor Dubnick conosce bene l’abbazia di Santa Valburga in Baviera, avendoci trascorso l’anno passato due mesi per il rinsaldamento dei rapporti tra i due monasteri. L’elezione della madre badessa è stata presieduta dal vescovo di Eichstätt, mons. Gregory Maria Hanke. Dubnick succede alla 77enne Madre Franziska Kloos, che è stata a Santa Valburga per 33 anni. Suor Hildegard ha studiato linguistica comparata e tedesco negli Stati Uniti e ha trascorso, prima dei voti nel 1987 un totale di due anni in Germania, come studente presso l’Università di Tubinga e assistente di tedesco a Germersheim. L’abbazia di Virginia Dale dalla quale proviene, risale ad un monastero fondato dai Benedettini di Eichstätt tra il 1851 ed il 1855 per assistere la numerosa comunità tedesca emigrata nel West. Nel 1935 suor Augustina Weihermüller, anch’essa benedettina di Eichstätt, fondò una comunità femminile a Boulder, sempre in Colorado, che accolse numerosi oppositori al nazismo ed ebrei in fuga. Nel 1997, la comunità lasciò il monastero, divenuto troppo piccolo, e si trasferì a Virginia Dale, a 125 chilometri di distanza.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo