Austria: lieve diminuzione dei cattolici nel 2018. Abiure e meno battesimi rispetto ai funerali

Il numero di cattolici in Austria per il 2018 è rimasto sostanzialmente stabile. Questo è il risultato delle statistiche pubblicate dalle diocesi austriache. Sono 5,05 milioni i cattolici austriaci al 31 dicembre 2018, a fronte dei dati della Conferenza episcopale austriaca (Öbk) per il 2017 che parlano di 5,11 milioni fedeli. Si tratta quindi di un calo dell’1,1 per cento. Il numero delle abiure è aumentato dell’8,7% nel 2018: 58.778 persone hanno lasciato la Chiesa cattolica mentre nel 2017 furono 53.698. La situazione è molto diversificata tra le diverse diocesi per il numero delle abiure, con la situazione in controtendenza di St. Pölten con 4.573 cattolici usciti rispetto ai 4.788 del 2017. Al 31 dicembre 2018, 5.133 persone sono state ammesse o sono rientrate nella Chiesa cattolica: il dato è inferiore del 65% rispetto al 2017 (5.461) ma negli ultimi anni si assiste a un aumento costante delle ammissioni, alle quali debbono essere aggiunte 522 revoche di iniziali abiure e il computo dei battesimi adulti, in continuo aumento da diversi anni, i cui dati non sono ancora disponibili. Nel 2017 i battesimi over 14 furono 890. Dall’analisi dei dati diocesani emerge soprattutto una diminuzione di nascite e battesimi rispetto alle morti, oltre all’aumento dell’emigrazione austriaca. Secondo le statistiche, il numero dei praticanti domenicali è leggermente diminuito.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo