Austria: aumentano i battesimi di persone adulte. In calo il numero dei sacerdoti

Le statistiche pastorali sulla situazione della Chiesa austriaca per il 2017, pubblicate ieri dalla Conferenza episcopale austriaca (Öbk), insieme con i dati sul numero dei fedeli e delle abiure per il 2018, presentano un quadro sostanzialmente stabile rispetto gli anni passati. Alla luce degli studi demografici nazionali non deve stupire la lieve diminuzione dei battesimi, legata anche al calo delle nascite, o il calo contenuto dei fedeli alla messa della domenica (aumento della mortalità e invecchiamento della società), come la diminuzione relativa delle prime comunioni. Per contro c’è stato un aumento significativo dei battesimi degli adulti. Anche i numeri delle cresime e dei matrimoni in chiesa sono in lieve calo. Secondo le statistiche, i sacerdoti che lavorano in Austria è diminuito leggermente nel 2017: da 3.920 nel 2016 a 3857, in linea di massima una diminuzione causata da decessi. Sono aumentati più o meno dello stesso numero i sacerdoti e religiosi stranieri 473 rispetto a 427. Al computo vanno aggiunti i 170 sacerdoti austriaci che svolgono il ministero sacerdotale in altri Paesi del mondo. Stabili le parrocchie e le altre istituzioni territoriali, che confermano una attività pastorale puntuale e particolareggiata sul territorio nazionale. Un dato rilevante è quello delle persone che partecipano attivamente alle attività pastorali volontarie, che resta alto e, come nel caso dei collaboratori parrocchiali, è aumentato nel 2017: 8.762 rispetto a 8.683 (2016).

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo