Ilva: Acli, “accordo va nella giusta direzione”

“Accogliamo con soddisfazione la notizia dell’intesa raggiunta tra la società che gestisce l’Ilva, il Governo e i sindacati. In attesa di vedere i dettagli dell’accordo, soprattutto per quanto riguarda il piano ambientale, crediamo che sia un un bel passo avanti per la città di Taranto e per tutti i territori limitrofi visto che 10.700 lavoratori riprenderanno il loro posto”. Lo affermano le Acli in un comunicato appena diffuso, commentando l’accordo che consegna Ilva ad Arcelor Mittal. “Ora chiediamo  – proseguono le Associazioni cristiane lavoratori italiani – che, guardando alla sofferenza vissuta in questi anni da tante famiglie, si vigili affinché il patto per il rilancio ambientale, che prevede la copertura dei parchi minerari entro il 2019, venga rispettata insieme all’obbligo di non superare i limiti delle emissioni complessive di polveri”. Il piano di rilancio industriale, conclude il comunicato, “deve finalmente trasformare l’Ilva di Taranto in un moderno polo siderurgico che garantisca la salute di tutti i cittadini”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo