San Pio: San Giovanni Rotondo, altri quattro eventi nel programma per gli anniversari

Per commemorare il centenario della stimmatizzazione permanente di Padre Pio (20 settembre 1918) e il cinquantesimo anniversario dalla sua morte (23 settembre 1968), i frati cappuccini di San Giovanni Rotondo hanno organizzato le altre quattro seguenti iniziative collaterali al programma liturgico: la benedizione di dodici dipinti, un convegno sulle stimmate, la presentazione di un libro e di un francobollo commemorativo. Il 14 settembre, al termine della celebrazione eucaristica, alle 18, l’amministratore apostolico dell’arcidiocesi di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, mons. Luigi Renna, benedirà le tavole del maestro Stefano Pachì, dipinte in esclusiva per il calendario 2019 “Incontro alla Luce” di Voce di Padre Pio sul tema: “Padre Pio maestro di preghiera”. Due giorni di riflessione sulle stimmate sono in programma, invece, il 18 e 19 settembre, nell’auditorium “Maria Pyle” del complesso architettonico della chiesa di San Pio da Pietrelcina. Il tema sarà “…Quel misterioso personaggio che mi impiagò tutto…”. Nel primo dei due giorni, dalle 16, si rifletterà sul tema “La partecipazione al sacrificio di Cristo: mistero e fenomenologia”, con mons. Paolo Martinelli, teologo cappuccino e vescovo ausiliare di Milano, e Joachim Bouflet, storico e scrittore. L’indomani, invece, dalle 9, la seconda sessione con gli interventi, tra gli altri, dello psichiatra Vittorino Andreoli. Il 20 settembre, alle 19.30, nell’ex chiesa di Santa Maria Maddalena, sarà presentata la nuova edizione del libro “Immagini rubate”, a cura di fra’ Francesco Scaramuzzi. Infine, il 23 settembre, nell’auditorium del complesso architettonico della chiesa di San Pio da Pietrelcina, dalle 9.30, la presentazione del francobollo commemorativo del santo. Interverrà il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa