Rosario Livatino: don Argento (giudice delegato), “il suo interesse primario è stato quello di seguire la giustizia ed amministrarla alla luce del Vangelo”

A sette anni dall’apertura del processo diocesano di canonizzazione del giudice Rosario Angelo Livatino, nel corso di una conferenza stampa è stato dato oggi l’annuncio della data in cui si terrà l’ultima sessione del processo diocesano: il 3 ottobre. “Dal processo diocesano non verrà fuori un giudizio sulla persona – ha detto il giudice delegato don Lillo Maria Argento, che ha condotto tutto il processo per conto dell’arcivescovo Montenegro – ma verranno inviati a Roma, alla Congregazione delle cause dei santi perché possano esprimere il proprio giudizio sulle virtù del giudice Livatino. Il suo interesse primario è stato quello di seguire la giustizia ed amministrarla alla luce del Vangelo”. “Il processo – ha concluso don Argento – è stata una fatica, ma una dolce fatica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa