This content is available in English

Regno Unito: Liverpool, da domani il Congresso eucaristico della chiesa cattolica inglese

(Londra) “Con questo congresso eucaristico a Liverpool la Chiesa cattolica inglese conclude la missione avviata 110 anni fa con l’unico altro appuntamento di questo tipo su suolo inglese. Nel 1908 Londra diventò quasi una città cattolica quando il cardinale Vincenzo Vannutelli fu il primo delegato pontificio a mettere piede in Inghilterra dal 1550”. Don Nicholas Schofield, archivista alla cattedrale londinese di Westminster, presenta così “Adoremus”. Il secondo appuntamento con l’Eucarestia del Regno Unito, quando diecimila fedeli si riuniranno per tre giorni, da domani, venerdi 7 settembre a sabato 9, tra l’arena e la cattedrale cattolica della città dei Beatles. All’altro congresso del 1908 fu proibito ai cattolici di portare in processione il Santissimo perché le associazioni protestanti più estreme si opposero. Domenica prossima, invece, dietro all’Eucarestia sfileranno, insieme al primate cattolico Vincent Nichols, all’arcivescovo di Liverpool Malcolm McMahon e al presidente del congresso, il vescovo ausiliario di Birmingham Robert Byrne, quello anglicano di Liverpool Paul Bayes, il leader metodista Sheryl Anderson e altri leader cristiani. Un fatto impensabile nel secolo scorso. Venerdi è dedicato a un simposio teologico, sabato fino a diecimila persone si riuniranno nell’“Echo Arena” di Liverpool, infine domenica la processione. “Cento anni fa il nostro compito era conquistarci un posto nella sfera pubblica. Oggi è affrontare la secolarizzazione”, conclude il vescovo Robert Byrne organizzatore del congresso.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa