Pellegrinaggi: l’8 settembre un migliaio di fedeli da Cellole al santuario della Madonna della Civita. Alle 7 messa con mons. Piazza

Sono circa 1.000 i fedeli di Cellole (Ce) attesi sabato 8 settembre al santuario della Madonna della Civita, in provincia di Latina. La maggior parte di loro arriverà a piedi, dopo circa 60 chilometri di cammino, nella notte e nelle prime ore del mattino. Alle 7, il vescovo di Sessa Aurunca, mons. Orazio Francesco Piazza, presiedere la celebrazione eucaristica all’aperto.
Il pellegrinaggio, guidato dal parroco don Lorenzo Langella, vedrà la partecipazione di tanti giovani che percorreranno a piedi il territorio di Minturno, Scauri, Formia, Itri e sosteranno in ambienti parrocchiali e religiosi. Ad accogliere i fedeli saranno gli otto sacerdoti passionisti. Il santuario infatti da 33 anni è guidato dai padri Passionisti della Regione dell’Addolorata, comprendente il Basso Lazio e la Campania. “Questi pellegrinaggi consistenti che arrivano da lontano con percorsi chilometrici a piedi – afferma padre Antonio Rungi, delegato vescovile della vita consacrata dell’arcidiocesi di Gaeta e vice superiore della comunità – è una boccata di ossigeno giovanile che giunge al santuario per portare la freschezza della fede tipica dei giovani di cui si celebra il sinodo ad ottobre”. “Ringraziamo i devoti di Cellole e gli organizzatori del pellegrinaggio per tale iniziativa che coinvolge piccoli, giovani e adulti e che – conclude – alimentano la devozione alla Madonna della Civita, la Madre di Dio e la Regina delle famiglie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa