Papa Francesco: udienza, Paesi baltici danno all’Europa “contributo di valori umani e sociali passati attraverso il crogiolo della prova”

foto SIR/Marco Calvarese

“In Lituania i cattolici sono la maggioranza, mentre in Lettonia e in Estonia prevalgono i luterani e gli ortodossi, ma molti si sono allontanati dalla vita religiosa”. È la “fotografia” dei tre Paesi baltici appena visitati scattata dal Papa durante l’udienza di oggi. “Rafforzare la comunione tra tutti i cristiani, già sviluppatasi durante il duro periodo della persecuzione”, la “sfida” da raccogliere: “La dimensione ecumenica era intrinseca a questo viaggio, e ha trovato espressione nel momento di preghiera nella cattedrale di Riga e nell’incontro con i giovani a Tallinn”, ha sottolineato Francesco. Citando poi i discorsi rivolti alle rispettive autorità dei tre Paesi, il Papa ha fatto notare di aver messo l’accento “sul contributo che essi danno alla comunità delle Nazioni e specialmente all’Europa: contributo di valori umani e sociali passati attraverso il crogiolo della prova”. “Ho incoraggiato il dialogo tra la generazione degli anziani e quella dei giovani, perché il contatto con le radici possa continuare a fecondare il presente e il futuro”, ha raccontato ancora il Papa ai 18mila fedeli presenti oggi in piazza San Pietro: “Ho esortato a coniugare sempre la libertà con la solidarietà e l’accoglienza, secondo la tradizione di quelle terre”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori