Papa Francesco: “Ho deciso di rivolgere ai cattolici e a tutta la Chiesa un messaggio di incoraggiamento”. Accordo “frutto di un lungo e ponderato cammino”

foto SIR/Marco Calvarese

“Ho deciso di rivolgere ai cattolici cinesi e a tutta la Chiesa universale un Messaggio di fraterno incoraggiamento, che sarà pubblicato quest’oggi”. Ad annunciarlo direttamente ai 18mila fedeli presenti oggi in piazza, prima dei saluti ai fedeli di lingua italiana che concludono l’udienza, è stato il Papa. “Con ciò – ha proseguito – auspico che in Cina si possa aprire una nuova fase, che aiuti a sanare le ferite del passato, a ristabilire e a mantenere la piena comunione di tutti i cattolici cinesi e ad assumere con rinnovato impegno l’annuncio del Vangelo”. “Sabato scorso, 22 settembre, è stato firmato a Pechino un Accordo Provvisorio tra la Santa Sede e la Repubblica Popolare Cinese sulla nomina dei vescovi in Cina”, ha ricordato Francesco: “L’Accordo è frutto di un lungo e ponderato cammino di dialogo, inteso a favorire una più positiva collaborazione tra la Santa Sede e le Autorità cinesi per il bene della Comunità cattolica in Cina e per l’armonia dell’intera società”. Questo lo “spirito” con cui il Papa ha deciso di rivolgere il citato messaggio. “Abbiamo un compito importante!”, l’appello del Papa: “Siamo chiamati ad accompagnare con fervente preghiera e con fraterna amicizia i nostri fratelli e sorelle in Cina. Essi sanno che non sono soli. Tutta la Chiesa prega con loro e per loro. Chiediamo alla Madonna, madre della Speranza e Aiuto dei Cristiani, di benedire e custodire tutti i cattolici in Cina, mentre per l’intero Popolo cinese invochiamo da Dio il dono della pace”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori