Ccee: don Antonio Ammirati è il nuovo vicesegretario generale e portavoce

“Ringrazio la Presidenza del Ccee per avermi chiamato a questo incarico. Con tanta gratitudine e altrettanta trepidazione accolgo l’invito a servire più da vicino la Chiesa in Europa, affidando questo nuovo ministero alla protezione materna di Maria Santissima”. Così don Antonio Ammirati commenta al Sir la nomina a nuovo vicesegretario generale e portavoce del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, a conclusione dell’assemblea generale dei vescovi europei a Poznań (Polonia, 13-16 settembre). Don Ammirati, nato il 19 maggio 1974, è stato ordinato sacerdote il 17 aprile 1999 per l’arcidiocesi di Crotone-Santa Severina in Calabria. Già segretario generale della curia diocesana, è regista, giornalista pubblicista e autore televisivo. Dal 2002 al 2014 ha lavorato presso l’Ufficio nazionale per le comunicazioni sociali della Cei, in particolare nella gestione del settore televisivo e come regista della trasmissione della messa domenicale su RaiUno. È stato consulente del TG1 per le dirette delle celebrazioni papali e consulente del programma Rai “A Sua Immagine.
Ha lavorato nella cooperazione internazionale come coordinatore del Servizio Interventi caritativi a favore del Terzo mondo della Cei. È membro del Consiglio di amministrazione della Fondazione Comunicazione e Cultura della Cei, e segretario del Consiglio di amministrazione della Fondazione Ente dello Spettacolo. È consulente editoriale, autore e regista presso l’emittente cattolica Tv2000 per la quale segue anche gli eventi presieduti dal Papa, in collaborazione con Vatican Media.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia