Assemblea Ccee: messaggio finale. Migrazioni, “la solidarietà è la strada maestra irrinunciabile”

“Rileviamo la grande complessità del fenomeno, ma ribadiamo, insieme al Santo Padre Francesco, che la solidarietà è la strada maestra irrinunciabile per l’affronto dei problemi nazionali, internazionali e mondiali”. È quanto scrivono i vescovi europei nel messaggio finale diffuso oggi a termine dell’Assemblea plenaria dei presidenti delle Conferenze episcopali d’Europa che si è svolta a Poznań, in Polonia, dal 13 al 17 settembre. Nelle sessioni di lavoro, i vescovi hanno affrontato anche il fenomeno delle migrazioni “alla luce delle diversificate situazioni e delle scelte dei rispettivi governi, e alla luce del Vangelo”. “Noi non siamo degli esperti di geopolitica, ma, come pastori, siamo sul campo delle nostre comunità in ogni circostanza”. Solidarietà, pertanto, è la parola chiave per affrontare le sfide migratorie che attraversano il continente europeo. “Essa è fatta di accoglienza, di integrazione e di ogni forma possibile”, ribadiscono i presuli. “La cultura individualista, che sembra prevalere come ‘pensiero unico’, porta ad una visione economicista dove la solidarietà non ha casa, i più deboli sono sentiti un peso, e gli immigrati vengono percepiti come stranieri”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia