Vittime abusi: card. Ouellet, “possano esprimere in libertà la loro rabbia e la loro frustrazione”

(da Poznań) – Solidarietà ai vescovi “sotto attacco” e invito alle vittime di abuso perché esprimano con massima libertà la loro rabbia. È quanto ha detto ai giornalisti il cardinale Marc Ouellet, prefetto della Congregazione per i vescovi, parlando a margine dell’assemblea plenaria dei vescovi europei, a Poznań, in Polonia. “I fedeli vedono e constatano che i loro pastori hanno bisogno di preghiere e di essere sostenuti e incoraggiati. In questi ultimi tempi sono stati fortemente sotto attacco. La solidarietà deve esistere all’interno della Chiesa ma occorre anche che la gente esprima in tutta libertà la loro rabbia, la loro insoddisfazione, la loro frustrazione. È la strada perché questi problemi siano trattati. Credo che i pastori devono non solo ascoltare ma anche invitare le persone che hanno sofferto a manifestarsi, perché se queste ferite non sono espresse, distruggono la vita delle persone. Abbiamo visto negli ultimi anni le sofferenze e le conseguenze degli abusi e che i danni sono enormi e sono duratori nella vita. C’è un lavoro di riparazione, di riconciliazione che bisogna portare avanti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa