Pellegrinaggio famiglie a Pompei: card. Bassetti, “santità domestica richiede conversione” e “vero collante è alleanza tra generazioni”

“Il vero collante per un cammino di santità” è “l’alleanza tra generazioni”. Ne è convinto il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia – Città della Pieve e presidente della Cei, nel messaggio a Salvatore Martinez, presidente nazionale del Rinnovamento nello spirito (Rns), e agli sposi convenuti oggi a Pompei insieme ad altri coniugi provenienti dall’associazionismo e dalla rete della pastorale familiare, per l’XI “Pellegrinaggio nazionale delle famiglie per la famiglia”. Nel richiamare il “fiume di gioiose famiglie” incontrato a Dublino, Bassetti rivolge un pensiero alle famiglie “ferite” verso le quali, afferma richiamando le proprie parole in Irlanda, occorre “una maggiore vicinanza a chi soffre il fallimento del matrimonio, ‘ma non con il tono del fratello maggiore che sa già tutto, perché è così che si allontanano tante coppie, bensì con l’umiltà del Samaritano'”. “L’anelito alla santità domestica, il tema sul quale riflettete quest’anno – prosegue il presidente Cei -, richiede un cammino quotidiano di conversione che ci riguarda tutti”. Secondo Bassetti, “il vero collante per un cammino di santità” è “l’alleanza tra generazioni”. “Il prossimo Sinodo sui giovani, la fede e il discernimento vocazionale – osserva -, ci sprona ad offrire ai nostri figli ‘una speranza viva, per un’eredità che non si corrompe, non si macchia e non marcisce’ (1 Pt 1,4)”. Solo Gesù – la conclusione di Bassetti -“ci permette infatti di non disperare mai, nonostante le concrete difficoltà che il nostro Paese attraversa, per la mancanza di un lavoro stabile e dignitoso che spegne nei più giovani l’anelito al futuro e per la crisi economica che pesa sulle famiglie, aggravata dalla carenza di aiuti concreti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa