Papa a Piazza Armerina: essere “Chiesa misericordiosa, aperta all’accoglienza” degli “sconfitti” e relegati “ai margini”. “Portare sempre un piccolo Vangelo in tasca”

(foto SIR/Marco Calvarese)

“Riproporre il volto di una Chiesa sinodale e della Parola; Chiesa della carità missionaria; Chiesa comunità eucaristica”. È la “missione avvincente” proposta dal Papa alla diocesi di Piazza Armerina, prima tappa del suo viaggio in Sicilia. “La prospettiva di una Chiesa sinodale e della Parola richiede il coraggio dell’ascolto reciproco, ma soprattutto l’ascolto della Parola del Signore”, ha spiegato Francesco: “Per favore, on anteponete nulla al centro essenziale della comunione cristiana, che è la Parola di Dio, ma fatela vostra specialmente mediante la lectio divina, momento mirabile di incontro cuore a cuore con Gesù, di sosta ai piedi del divino Maestro”. “Parola di Dio e comunione sinodale sono la mano tesa a quanti vivono tra speranze e delusioni e invocano una Chiesa misericordiosa, sempre più fedele al Vangelo e aperta all’accoglienza di quanti si sentono sconfitti nel corpo e nello spirito, o sono relegati ai margini”, ha proseguito il Papa, secondo il quale “per realizzare questa missione, è necessario rifarsi sempre allo spirito della prima comunità cristiana che, animata del fuoco della Pentecoste, ha testimoniato con coraggio il Risorto”. “Entrate con fiducia, cari fratelli e sorelle, nel tempo del discernimento e delle scelte feconde, utili per la vostra felicità e per lo sviluppo armonioso del territorio”, l’invito di Francesco. “Ma per andare aventi in questo – ha proseguito a braccio – voi dovete essere abituati alla Parola di Dio, leggere il Vangelo, tutti i giorni: un passo piccolo del Vangelo, non prende più di cinque minuti. Forse un piccolo Vangelo in tasca, nella borsa, e così tutti i giorni, goccia a goccia, ci farà più discepoli di Gesù e più forti per uscire e aiutare tutte le problematiche della nostra città, della società, della Chiesa. Chiedo al vescovo che faciliti di avere un Vangelo piccolo per tutti quelli che lo chiedono, per portarlo con sé. La lettura della Parola di Dio vi farà forti”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa