Siria: Grandi (Unhcr), “preoccupati per offensiva su Idlib, spargimento di sangue può essere altissimo”

Filippo Grandi (al centro)

“La crisi siriana in questo momento ci preoccupa molto: l’offensiva su Idlib potrebbe causare un numero molto alto di vittime civili”: lo ha detto oggi Filippo Grandi, Alto commissario della Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) in una conferenza stampa a Roma a conclusione della visita in Italia, che lo ha portato in questi giorni ad incontrare le più alte cariche dello Stato. “L’Onu sta cercando di dialogare per trovare una soluzione non cruenta in quella che potrebbe essere l’ultima fase militare”, ha osservato: “Purtroppo le crisi ad Aleppo e nel Ghouta orientale sono state risolte in parte trasferendo elementi armati indesiderabili ad Idlib, dove vivono 3 milioni di civili. Siamo molto preoccupati perché lo spargimento di sangue potrebbe essere altissimo”. Grandi ha dato una visione ampia del fenomeno migratorio, che conta oggi nel mondo 68 milioni di persone, di cui l’80-90% nei Paesi poveri o con risorse limitate. “C’è una forte identità di vedute con il governo italiano sulla necessità di essere più strategici nel destinare più risorse alla risoluzione dei conflitti – ha affermato – e alle cause che danno origine ai flussi forzati”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo