Commissione Ue: nuova “Alleanza Africa-Europa” sul modello del piano Juncker di investimenti

(Bruxelles) “Una partnership di uguali con il continente più vicino all’Europa, il cui sviluppo e sicurezza garantiscono anche quelli dell’Europa” si sono sviluppati in questi quattro anni di lavoro della Commissione Juncker, ha dichiarato l’alto rappresentante Federica Mogherini in conferenza stampa oggi a Bruxelles, presentando la nuova “Alleanza Africa-Europa” per gli investimenti sostenibili e il lavoro, a cui ha fatto riferimento nello Stato dell’Unione il presidente Jean Claude Junker il 12 settembre scorso. L’alleanza è un “impegno discusso con i partner africani”, legato a interessi comuni per gli investimenti, ha spiegato Mogherini. Restano gli aiuti allo sviluppo, “ma si rafforza la cooperazione”. Dopo il piano di investimenti privati lanciati due anni fa, ora si lavora per consolidare. Mogherini ha sottolineato, quanto l’Europa, più della Cina e degli Usa oggi, commerci ed esporti in Africa: ad esempio, “gli investimenti esteri in Africa sono il 40% per l’Europa, il 5% per la Cina”. Il modello, ha spiegato Jyrki Katainen, vicepresidente in carica per il lavoro, la crescita e gli investimenti, sarà quello del piano di investimenti dell’Ue che ha “svegliato la liquidità privata” per investimenti produttivi. Si creerà una “piattaforma di investimenti esterni” attraverso meccanismi di partenariati specifici. Lo scopo non è di essere una “banca”, ma sviluppare una “strategia economica coerente e congiunta”. Le priorità, ha elencato il commissario allo sviluppo e alla cooperazione internazionale, Neven Mimica, saranno energie rinnovabili e trasporti, i giovani, miglioramento del clima degli investimenti per incentivare risorse locali, miglioramento delle relazioni commerciali intra-africane e con l’Europa. A questo “gigante che dorme ai piedi dell’Europa” andranno 44 miliardi di nuovi investimenti strategici entro il 2020 con il sostegno dell’Ue .

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo