Papa Francesco: ai nuovi vescovi, oggi “dilaga individualismo e cresce indifferenza”. “Toccare le ferite del popolo” e “donare la pienezza”

(Foto Vatican Media/SIR)

“So bene quanto nel nostro tempo imperversano solitudine e abbandono, dilaga l’individualismo e cresce l’indifferenza al destino degli altri. Milioni di uomini e donne, bambini, giovani sono smarriti in una realtà che ha oscurato i punti di riferimento, sono destabilizzati dall’angoscia di appartenere a nulla”. È l’analisi del Papa, che nella parte centrale del suo discorso ai vescovi di recente nomina, ricevuti oggi in udienza, ha denunciato: “La loro sorte non interpella la coscienza di tutti e spesso, purtroppo, coloro che avrebbero le maggiori responsabilità, colpevolmente si scansano”. “Ma a noi non è consentito ignorare la carne di Cristo, che ci è stata affidata non soltanto nel Sacramento che spezziamo, ma anche nel Popolo che abbiamo ereditato”, il monito rivolto ai vescovi: “Anche le sue ferite ci appartengono. È doveroso toccarle non per farne manifesti programmatici di pur comprensibili rabbie, ma luoghi in cui la Sposa di Cristo impara fino a che punto può sfigurarsi quando si sbiadiscono nel suo volto i tratti dello Sposo. Ma impara anche da dove ripartire, in umile e scrupolosa fedeltà alla voce del suo Signore. Solo Lui può garantire che, nei tralci della sua vigna, gli uomini non trovino appena uva selvatica , ma il vino buono , quello della vera vite, senza la quale nulla possiamo fare”. “Questo è l’obiettivo della Chiesa: distribuire nel mondo questo vino nuovo che è Cristo”, ha sintetizzato Francesco: “Niente ci può distogliere da questa missione. Abbiamo continuo bisogno di otri nuovi, e tutto ciò che facciamo non è mai abbastanza per renderli degni del vino nuovo che sono chiamati a contenere e a versare. Ma, proprio per questo, occorre che i contenitori sappiano che senza il vino nuovo saranno comunque giare di pietra fredda, capaci di ricordare la mancanza ma non di donare la pienezza”. “Per favore, nulla vi distolga da questa meta: donare la pienezza!”, l’appello.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia