Diocesi: Perugia-Città della Pieve, domani la consegna dei riconoscimenti a 23 aziende con il card. Bassetti

“La solidarietà e la condivisione per chi si trova a vivere situazioni difficili anche a causa della mancanza di lavoro non si sono fatte attendere nel nostro territorio, pur messo a dura prova dalla crisi degli ultimi dieci anni”. Lo evidenziano il direttore della Caritas diocesana di Perugia-Città della Pieve, il diacono Giancarlo Pecetti, e il referente del progetto “Sosteniamo il lavoro”, Francesco Pellegrino, già direttore del personale della IBP/Nestlé e della Banca dell’Umbria/Unicredit, nell’annunciare l’iniziativa che si svolgerà domani, giovedì 13 settembre, alle 18, nel “Villaggio della Carità” del capoluogo umbro. Durante l’incontro, al quale parteciperà l’arcivescovo e presidente della Cei, card. Gualtiero Bassetti, saranno consegnati alcuni riconoscimenti ai titolari delle prime 23 realtà produttive operanti nel territorio perugino che hanno condiviso il progetto “Sosteniamo il lavoro” finanziato dalla Cei, attraverso l’8xmille, e promosso dalla Caritas con il coinvolgimento della Gi Group Spa, una multinazionale con agenzie di collocamento al lavoro in Italia e all’estero. Le aziende operano nei settori alimentare, informatico, logistica, farmaceutica, meccanica, tessile e nei servizi alla persona: hanno dato la possibilità a 27 persone (12 donne e 15 uomini), con l’età media di 30 anni, di svolgere un periodo di tirocinio di sei mesi attraverso delle borse-lavoro dal contributo netto mensile di 550 euro. Delle 27 persone interessate, 9 stanno ancora svolgendo il tirocinio, 3 non l’hanno portato a termine per aver trovato un lavoro alternativo, 4 l’hanno concluso senza una continuità occupazionale e 11 hanno ottenuto dalle aziende un contratto a tempo determinato o di apprendistato dopo aver concluso lo stage.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa