Colombia: mentre la Chiesa celebra la Settimana del migrante, alla frontiera con il Venezuela apre la casa “Divina Provvidenza”

La diocesi di Cúcuta ha inaugurato, come riporta il sito della Conferenza episcopale colombiana (Cec) un nuovo centro di accoglienza e distribuzione viveri per i venezuelani che attraversano la frontiera, nel municipio di Los Patios. Sono sempre di più, infatti, le persone che si vedono obbligate uscire dal loro Paese per mancanza di alimenti, lavoro, cure mediche e medicinali.
La struttura, intitolata alla “Divina Provvidenza”, è stata inaugurata dal vescovo di Cúcuta, mons. Víctor Manuel Ochoa Cadavid. “Distribuiremo loro acqua e qualche panino o bocadillo per contribuire al cammino dei migranti”, ha detto il vescovo, spiegando che verrà preparato per tutti un kit con alcuni alimenti di base. La casa “Divina Provvidenza” gode dell’appoggio di numerosi volontari delle parrocchie vicine”.
L’iniziativa si somma a quelle che vengono promosse nel Paese in occasione della Settimana del migrante promossa dalla Cec in questa settimana, a partire da domenica scorsa.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa