Scuola: mons. D’Ascenzo (Trani), “studenti e docenti scoprano, coltivino e realizzino i propri sogni”

“Ogni studente, dal più piccolo al più grande, non sia spaventato dai suoi sogni. Scopriteli, coltivateli e realizzateli nella e attraverso la scuola. Non sentitevi soli, siete a scuola. C’è sempre qualcuno per voi!”. Così scrive l’arcivescovo di Trani-Barletta-Bisceglie, Leonardo D’Ascenzo, nel saluto augurale al mondo della scuola, sulla scia delle parole rivolte da Papa Francesco ai giovani lo scorso 11 agosto al Circo Massimo. “Ogni docente – prosegue – scopra, coltivi e realizzi i propri sogni anche nella scuola. Ne sarà piacevole maestro e testimone. Aiutate a scoprire, coltivare e realizzare i sogni altrui!”, esorta l’arcivescovo. Ogni famiglia “sia custode del tempo e della vita degli studenti, favorisca e cooperi alla costruzione di un contesto in cui sognare non solo sia possibile, ma soprattutto utile a scegliere e a vivere. Mostrate che collaborare è possibile e necessario, al contrario entrare in competizione e vivere di paragoni soffoca gli entusiasmi, rende schiavi e spegne i sogni”. Ogni componente a servizio della scuola, personale amministrativo e Ata, inoltre, “non si senta solo ricoperto da burocrazia e carte che rischiano di seppellire i sogni sotto una coltre di polvere”. “Il vostro servizio”, continua, rende possibile “il percorso da vivere insieme ai docenti, agli studenti e alle loro famiglie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa