Papa Francesco a Palermo: mons. Lorefice (arcivescovo), “disegna il volto di una Chiesa dei poveri”

“Partendo dalle Alpi e visitando Barbiana, poi passando attraverso Molfetta, credo che Papa Francesco abbia disegnato il volto di una Chiesa italiana che è audace nel Vangelo, una Chiesa che è quella dei poveri”. Lo dice l’arcivescovo di Palermo, mons. Corrado Lorefice, in vista della visita del pontefice nel capoluogo siciliano, sabato prossimo, in un’intervista al Sir. Uno dei temi che affronterà “sarà quello dei migranti”. L’occasione è il 25° anniversario del martirio di don Pino Puglisi. “La città lo accoglierà con grande entusiasmo, ma non solo con una prospettiva emotiva – spiega il presule -. È l’entusiasmo di chi sa che Papa Francesco viene a confermare un percorso delle Chiese siciliane e, in particolare, di quelle di Piazza Armerina e di Palermo, che stanno mettendo in gioco l’identità stessa di annunciare con gioia il Vangelo, capace di incidere nella costruzione della città degli uomini”. Ricordando alcune delle tappe della visita del Papa, nella Missione di Speranza e Carità e a Brancaccio, mons. Lorefice evidenzia che “il Papa ci viene a incoraggiare perché anche la Chiesa siciliana sia capace di osare nella gioia un annunzio missionario del Vangelo, perché l’amore di Dio raggiunga tutti”. “Ci ricorda anche che siamo tutti fratelli, ci indica la via della solidarietà, della giustizia e della condivisione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa