Svezia: risultati elezioni. Von Sydow (Sieps), “frammentazione del voto, più difficile governare il Paese”

“Le elezioni svedesi sono il segno di ciò che è diventato un trend comune in Europa, cioè che gli elettori abbandonano i grandi partiti. I perdenti in queste elezioni sono i Socialdemocratici, che erano al governo, ma anche i Moderati, ciò il principale partito della destra politica”. Commenta al Sir il risultato delle elezioni svedesi Göran von Sydow, direttore dell’Istituto svedese per gli studi politici a Stoccolma (Sieps), riconducendo la “frammentazione del voto, che si è spalmato su tanti partiti” in Svezia a quello che è avvenuto “in molte elezioni europee, come nei Paesi Bassi, Olanda, Francia, Germania. È un trend”. Il risultato di fatto è che “diventa più difficile governare la Svezia, formare una maggioranza sulla base di questi risultati. È un po’ come avvenuto in Italia nelle ultime elezioni. È molto difficile capire come sia la destra sia la sinistra potranno governare”, anche perché il dato certo è che “nessuno vuole farlo con gli Svedesi democratici”. Questa “situazione parlamentare non chiara impiegherà un po’ di tempo a definirsi”. A questo va aggiunto, continua Göran von Sydow che “i vincitori delle elezioni sono partiti che si trovano ai margini dei due schieramenti, da una parte Vänsterpartiet, la Sinistra, dall’altra Sverigedemokraterna (Sd), e questa polarizzazione rende ancora più difficile per i partiti di centro definire una via di cooperazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo