This content is available in English

Sinodo giovani: assemblea vescovi nordici, fiducia nelle nuove generazioni e trasmissione delle responsabilità

foto SIR/Marco Calvarese

Si è conclusa stamane a Stettino, Polonia, l’assemblea plenaria d’autunno dei vescovi nordici. All’inizio dei lavori i vescovi “hanno chiaramente espresso il proprio appoggio a Papa Francesco e gli hanno assicurato la loro preghiera e il loro sostegno”, si legge nella nota conclusiva dei lavori. Il 5 settembre, infatti, in apertura di plenaria, i vescovi avevano scritto una lettera in risposta alla lettera di Papa Francesco del 20 agosto scorso, ma anche in relazione al momento attuale “in cui la Chiesa è quasi lacerata da controversie” e agli “attacchi personali” diretti al Santo Padre. Nella lettera i vescovi invitavano i fedeli dei cinque Paesi nordici a una giornata di digiuno (il 5 ottobre) e di preghiera (il 7 ottobre) per il Papa e per la Chiesa poiché gli “abusi sessuali e di potere e conflitti interni ai livelli più alti offuscano il volto della Chiesa tutta”. Nei lavori i vescovi hanno parlato del pellegrinaggio delle reliquie di Santa Teresa e dei genitori Louis e Zelie Martin che tra il 28 settembre e il 29 novembre attraverseranno tutti i Paesi scandinavi. A Stettino un tema centrale è stato il prossimo Sinodo dei vescovi. “La gratitudine per la vocazione, la fiducia nei giovani e la trasmissione delle responsabilità, al posto di malsani meccanismi di controllo, sono importanti per accogliere i giovani nella nostra Chiesa e accompagnarli adeguatamente nel loro percorso spirituale”, è il sintetico messaggio che i vescovi hanno incluso nel comunicato finale dei lavori, che sono stati segnati anche da numerose celebrazioni con le comunità locali cattoliche e cristiane.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo