Diocesi: Bari, alla Fiera del Levante si discute dell’incontro del 7 luglio e di ecumenismo. L’arcivescovo Cacucci, “non perdere la memoria degli eventi”

“Su di te sia pace”, questo è il messaggio di Papa Francesco espresso dopo l’incontro con i Patriarchi e i capi religiosi del Medio Oriente tenutosi a Bari lo scorso 7 luglio. Ed è il messaggio che campeggia sulla facciata dello stand che l’arcidiocesi di Bari ha per la prima volta quest’anno all’interno della Fiera del Levante. Ed è sulla scia di questo grande evento che Nuova Fiera del Levante, arcidiocesi e Ucsi discuteranno, il 12, 13 e 14 settembre, dei problemi del Medio Oriente e del ruolo di Bari e di San Nicola quali ponti fra i popoli d’Oriente e Occidente. “Il programma di incontri – dice l’arcivescovo di Bari-Bitonto, mons. Francesco Cacucci – ha chiaramente una sua continuità perché dobbiamo guardarci dal vivere gli eventi e dal perderne la memoria. L’evento dell’incontro dei Patriarchi a Bari si iscrive in quello che è tutto il cammino della nostra Chiesa e della nostra realtà barese e pugliese, a partire dal dopo Concilio, attraverso le commissioni miste cattoliche e ortodosse, fino alla visita del patriarca Bartolomeo e alla traslazione temporanea di una reliquia di San Nicola a Mosca e San Pietroburgo. Quindi bisogna saper leggere nell’insieme del cammino quanto stiamo vivendo”. Gli incontri quindi puntano sul mantenere sempre vivo lo spirito di accoglienza e convivenza tipico della terra di San Nicola: “L’ecumenismo di popolo è un ecumenismo quotidiano, cresciuto continuamente in questi oltre 50 anni di vita postconciliare. Non si inventa ciò che è accaduto il 7 luglio quando il popolo ha inneggiato al Papa e ai Patriarchi, quando ha invocato ‘unità e pace’, senza ritenere che l’evento fosse incentrato solo sul Papa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo