Politica: Conte, “a testa alta in Europa. Non saremo né irragionevoli né scriteriati nelle richieste”

“Per quanto riguarda i rapporti con la Commissione Ue ci presenteremo a testa alta, io non ho chiesto mai nessuna concessione o atteggiamento di favore. Ci presenteremo con un programma serio, ragionevole e coraggioso che tuteli i nostri interessi. Saremo duri e rigorosi, non saremo certo né irragionevoli né scriteriati nelle richieste”. Lo ha affermato il presidente del Consiglio dei ministri, Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti a Palazzo Chigi. Nell’ottica della manovra finanziaria il premier ha sottolineato che “le risorse sono ricavate da un’attenta attenta e oculata opera di ricognizione di quelli che sono gli investimenti attualmente programmati, delle spese. Non andremo a toccare settori che consideriamo strategici come sanità, scuola e ricerca perché sono quelli che assicurano al Paese di avere una prospettiva di sviluppo da tutti i punti di vista”. Ci sarà anche “un riordino delle agevolazioni a vario livello fiscale, bonus”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa