Santa Sede: scambio strumenti ratifica ed entrata in vigore accordo quadro su relazioni tra Chiesa e Repubblica del Benin

Ieri 23 agosto a Cotonou, presso la sede del ministero degli Affari esteri e della cooperazione della Repubblica del Benin, mons. Brian Udaigwe, arcivescovo titolare di Suelli e nunzio apostolico in Benin, e Aurélien A. Agbénonci, titolare del suddetto Dicastero, hanno proceduto allo scambio degli strumenti di ratifica dell’Accordo quadro tra la Santa Sede e la Repubblica del Benin sullo statuto giuridico della Chiesa cattolica in Benin, firmato a Cotonou il 21 ottobre 2016. L’Accordo quadro, costituito da un preambolo e da 19 articoli, garantisce alla Chiesa lo svolgimento della propria missione nel Benin. In particolare, viene riconosciuta la personalità giuridica della Chiesa e delle sue istituzioni. Le due Parti, pur salvaguardando l’indipendenza e l’autonomia che sono loro proprie, si impegnano a collaborare per il benessere morale, spirituale e materiale della persona umana e per la promozione del bene comune. L’Accordo quadro, a norma dell’articolo 19, è entrato in vigore il giorno stesso dello scambio degli strumenti di ratifica.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa