Incontro mondiale famiglie: Conlan (Accord Dublin), “il rapporto sessuale senza amore crea solitudine e insicurezza”

“Sfortunatamente alcune persone pensano che il modo di trovare intimità sia il rapporto sessuale, ma il rapporto sessuale senza amore spesso crea solitudine e insicurezza”. Lo ha detto Anita Conlan, coordinatrice del team scolastico di Accord Dublin, servizio di consulenza per il matrimonio cattolico, intervenuta stamattina nel panel dedicato alle relazioni e all’educazione sessuale alla luce di Amoris laetitia, nell’ambito dell’incontro mondiale delle famiglie, in corso a Dublino. Dopo aver sottolineato l’importanza del punto 284 dell’esortazione apostolica, Conlan ha evidenziato la necessità di “dare voce ai giovani che hanno dubbi sulla loro sessualità”: “Tutte le relazioni indipendentemente dalla sessualità hanno le stesse aspettative e lo stesso bisogno di intimità”. Secondo l’esperta, “molte persone sbagliano nel pensare che i ragazzi abbiano esigenze o aspettative di relazione diverse da quelle delle giovani donne”. Poi, lo sguardo si è soffermato sul contesto sociale. “Spesso le persone, che pensano di essere ‘progressive’ chiedono di dare agli adolescenti informazioni chiare sul ‘sesso sicuro’ come se questa fosse l’unica cosa che conta”. Ma la formatrice ha messo in guardia: “Prendere l’atto sessuale fuori dal contesto e renderlo l’aspetto più importante di una relazione è inutile e pericoloso quanto, a volte, non fornire alcuna informazione pratica”. Infine, Conlan ha sottolineato l’abilità dei giovani “nell’usare la tecnologia rispetto alla maggior parte dei loro genitori, quindi è molto facile per loro scoprire i pro e i contro della contraccezione e del sesso sicuro. Tuttavia, se si chiede loro che cosa significa intimità, hanno difficoltà a spiegarlo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa