Ilva: Boccia (Confindustria), “se gara non annullabile si vada avanti veloce”

“Bisogna andare avanti velocemente, perché abbiamo un investitore privato, ha partecipato a una gara. Mi sembra poi dalle parole del ministro Di Maio che dall’avvocatura dello Stato si dice che la gara non è annullabile. Se così è si prenda atto, si entri nella negoziazione, si chiudano gli ultimi punti e si parta quanto prima”. Così il presidente di Confindustria Vincenzo Boccia parlando con i giornalisti al Meeting di Rimini sulla vendita dell’Ilva. “La questione temporale è sostanziale – ha aggiunto -. La questione Ilva la portiamo avanti da sei anni e penso sia arrivato il caso di chiuderla e chiuderla bene”. Boccia considera il tavolo con le parti sociali “un elemento di buonsenso e di grande responsabilità”. “I commissari – ha evidenziato il numero uno di Confindustria – dicono che entro fine settembre finisce la cassa, occorre passare dalla tattica alla strategia, facendo diventare la questione Ilva la grande questione di soluzione industriale italiana, che coniuga occupazione e ambiente. Questo, si faccia quanto prima”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa