Diocesi: mons. Seccia (Lecce), “festa patronale occasione per riflettere sulla propria fede”

“Che siano giorni di pausa, di festa, di gioia familiare, ma che siano anche occasioni di riflessione sulla propria fede e sul ruolo che i patroni hanno di rappresentare anche l’unità e la concordia della comunità civile”. Lo afferma l’arcivescovo di Lecce, mons. Michele Seccia, nel videomessaggio di auguri alla città e alla diocesi in occasione della solennità dei Santi patroni Oronzo, Giusto e Fortunato. Il presule dice di essere stato nei giorni scorsi a Turi e “ho potuto non solo visitare la grotta dell’eremita Oronzo ma anche venerare le reliquie che sono giunte in occasione di questo che potrebbe essere il 1950° anniversario del suo martirio”. “Se dimenticassimo che la vocazione alla santità è legata al nostro battesimo, faremmo una festa semplicemente civile, sia pur con una bella processione – afferma l’arcivescovo -. Invece, vorrei che tutti i cittadini di Lecce, credenti e non credenti, possano guardare a questa figura di uomo, di cittadino, di santo, di martire, quindi di uomo coerente in tutti i sensi: nella fede come nell’impegno al servizio della comunità e di tutta la città”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa