Terremoto Molise: Sabatini (direttore Usr), “la scuola ha risposto come comunità, il ministro Bussetti ci è vicino”

“Questo sisma, nella sua negatività, ha messo alla prova e ha fatto emergere con forza la nostra dimensione di scuola come comunità e non solo come territorio direttamente interessato”. Lo ha detto al Sir Anna Paola Sabatini, direttore dell’Ufficio scolastico regionale (Usr) del Molise, segnalando “la straordinaria vicinanza che il ministro Bussetti con tutta la struttura del ministero ci ha testimoniato, a partire dalle prime ore dell’altra notte in cui ci sono state le scosse” di terremoto nel Molise. Una testimonianza “non solo di prossimità in termini concreti ma soprattutto empatici di chi la scuola con le sue realtà e dinamiche anche umane le conosce da dentro”. “In queste ore così difficili – ha aggiunto Sabatini – ci siamo sentiti tutti uniti nella preoccupazione, alimentata anche dal fatto che la scuola molisana è stata profondamente scossa e segnata dalla vicenda di San Giuliano di Puglia, ma anche nella volontà di ripristinare uno stato di ‘normalità’ sotto ogni aspetto il prima possibile e il ministro è stato con noi, uno di noi”. Il direttore dell’Ufficio scolastico molisano ha poi evidenziato che “essere scuola vuol dire anche fare squadra come è avvenuto straordinariamente in queste con tutti gli attori istituzionali del territorio, a partire dalla Prefettura, dai Vigili del Fuoco, dai sindaci per le verifiche sugli edifici, ma anche nell’accoglienza se pensiamo che nel comune di Montecilfone (epicentro del sisma, ndr) la popolazione uscita dalle case è stata ospitata presso la scuola elementare”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia