Funerali vittime crollo ponte a Genova: mons. Olivero (Pinerolo), “proviamo rabbia, in questi giorni tante parole vane”

“Siamo radunati qui dal dolore e proviamo tutti rabbia. Siamo arrabbiati perché, con tutta la tecnologia di cui dispone il mondo moderno, è crollato un ponte”. Lo ha detto oggi pomeriggio il vescovo di Pinerolo, mons. Derio Olivero, nell’omelia dei funerali di Andrea Vittone, di sua moglie Claudia Possetti e dei figli di lei, Manuele e Camilla Bellasio, morti nel crollo del ponte Morandi, a Genova, celebrati in cattedrale. “I loro sogni – ha aggiunto Olivero – sono crollati assieme a quel ponte. È un dolore che ci lascia impotenti, senza parole e senza forze. Proviamo rabbia perché la vita non mantiene quel che promette e sa deluderci così tanto. Ora noi affidiamo a Dio questi nostri amici”. Il vescovo ha poi affermato che “in questi giorni abbiamo letto tante parole che ci sono sembrate vane. La nostra parola di fede, invece, può sembrare folle, ma è solida”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia