#SiamoQui: don Palazzi (Emilia Romagna), “un invito chiaro a non fermarsi e ad osare”

“Correre ed osare”. Sono questi i verbi usati da Papa Francesco nel discorso rivolto ai giovani italiani che hanno maggiormente colpito don Marcello Palazzi, incaricato regionale della pastorale giovanile dell’Emilia Romagna. Il pontefice “ha invitato i ragazzi ad avere prospettive, a non fermarsi, a trovare energie nella speranza, che è l’elemento che muove”, sottolinea il sacerdote ricordando che “la speranza dà vita”. “Si dice sempre che finché c’è vita c’è speranza, mentre dovremmo dire che finché c’è speranza c’è vita”, aggiunge don Palazzi per il quale il messaggio del Papa “ha liberato i giovani, li ha spronati ad andare avanti”. Ma, osserva, “ha anche chiesto loro di aspettare i più grandi perché insieme si sta bene e la complementarietà è importante”. Secondo l’incaricato regionale, il concetto “del rischiare, del buttarsi” ha fatto breccia nel cuore dei ragazzi: “In questi giorni – racconta – sono tanti coloro che mi dicono di essere felici perché si sono fidati, scoprendo energie che non pensavano nemmeno di avere”. “È bello – conclude – scoprire che non è tutta farina del tuo sacco, ma che le cose vengono da Dio e sono un dono”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa