#SiamoQui: card. Bassetti, “nessuna paura e nessuna difficoltà sono insormontabili”

“L’esperienza di questi giorni di cammino ha contribuito a farvi capire che nessuna difficoltà e nessuna paura sono insormontabili, purché non le affrontiamo da soli”. Lo ha detto il card. Gualtiero Bassettti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nell’omelia della messa che vede riuniti oggi in piazza San Pietro decine di migliaia di giovani provenienti da tutte le diocesi d’Italia, a conclusione della “due giorni” dell’incontro con il Papa in preparazione al Sinodo di ottobre. “È una grande gioia per me presiedere questa celebrazione eucaristica e poter essere ancora con voi, dopo l’incontro che abbiamo vissuto con Papa Francesco e in attesa di incontrarlo di nuovo tra poco”, ha esordito il cardinale: “Ieri sera vi è stato vicino, vi ha ascoltati con attenzione e vi ha indicato nell’incontro con Gesù Cristo il segreto per una vita buona”, ha proseguito riferendosi alla grande Veglia al Circo Massimo. “Questa messa rappresenta non solo il culmine di un cammino, al quale vi siete preparati da tempo, ma è anche il modo più bello con cui ringraziare il Signore per la vita e per quella speciale condizione in cui vi trovate, quella dell’età giovanile”, ha fatto notare Bassetti: “Chissà come devono essere state difficili, in alcuni tratti, le strade che avete percorso per arrivare a Roma, quando il peso dello zaino, il caldo e la sete vi hanno fatto sperimentare la fatica e la stanchezza. Qualcuno forse si sarà chiesto: ‘Ce la farò?’ E, più radicalmente: ‘Ne vale davvero la pena?'”. “Sono domande profonde, riguardano il cammino della vita, dove stanchezze, demotivazione, disillusioni, sfiducia sono sempre in agguato”, ha commentato il presidente della Cei citando l’esperienza del profeta Elia, oggetto delle letture di oggi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa