Papa Francesco: Angelus, “grazie giovani per la vostra presenza e testimonianza”. ”Gratitudine” alla Cei

“In questi giorni, avete riversato per le strade di Roma il vostro entusiasmo e la vostra fede. Vi ringrazio per la vostra presenza e per la vostra testimonianza cristiana!”. E’ il saluto del Papa alle decine di migliaia di giovani che in questa “due giorni” hanno affollato la Capitale per incontrare Francesco e pregare con lui per il prossimo Sinodo di ottobre. “In particolare saluto i giovani delle diocesi italiane, accompagnati dai rispettivi vescovi, dai loro sacerdoti ed educatori”, le parole di Francesco. Poi un’aggiunta a braccio:” Ieri, nel ringraziare, ho dimenticato di dire una parola ai sacerdoti, che sono quelli che mi sono più vicini. Ringrazio tanto i sacerdoti, quel lavoro giorno per giorno, la pazienza dei sacerdoti, perché ci vuole pazienza per lavorare per voi. Anche alle suore grazie tante, ho visto tante suore che lavorano con voi”. “La mia gratitudine si estende alla Conferenza episcopale italiana – qui rappresentata dal presidente cardinale Gualtiero Bassetti – che ha promosso questo incontro dei giovani in vista del prossimo Sinodo”, ha proseguito il Papa. “Cari giovani, facendo ritorno nella vostre comunità, testimoniate ai vostri coetanei, e a quanti incontrerete, la gioia della fraternità e della comunione ecclesiale che avete sperimentato in queste giornate di pellegrinaggio e di preghiera”, la consegna per il “popolo” giovane: “A tutti auguro una buona domenica, un buon rientro a casa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa