#SiamoQui: Leoncini (giornalista), “Francesco è il Papa di tutte le religioni”. Agliardi (cantautore), “un uomo che si allea con 50mila ragazzi”

“Il Papa si rivolge a tutti i giovani, atei, cattolici e delle altre religioni. Lui è il Papa di tutte le religioni, non ha pregiudizi. Prima viene l’essere umano, poi tutto il resto. Questo è qualcosa di rivoluzionario”. Lo ha detto Thomas Leoncini, giornalista e autore della conversazione con Papa Francesco che ha dato vita al libro “Dio è Giovane”, intervenuto alla puntata di “A Sua Immagine” dedicata all’incontro tra il pontefice e i giovani al Circo Massimo, a Roma. “Papa Francesco è il più grande rivoluzionario del nostro tempo, un leader che mette al centro il popolo – ha ribadito il giornalista -. Se c’è un problema dice di parlarne senza filtri”. Ricordando la sua collaborazione con il sociologo Bauman, Leoncini ha sottolineato che “i giovani sono la prima vittima della società liquida”. “Non riescono a costruire un futuro perché la logica non funziona più, perché si vivono solo inizi e poi grandi illusioni, perché i giovani sono di fatto scartati assieme agli anziani”, ha aggiunto. Nelle parole del cantautore Niccolò Agliardi, un altro sguardo su Papa Francesco: “Un uomo che si allea con 50mila ragazzi in un’unica squadra”. Poi, Agliardi ha evidenziato come “la fede sia come l’amore: una scommessa, oltre che una promessa verso l’ignoto”. “Francesco – ha concluso – rende questa scommessa un patto. I suoi occhi abbracciano prima delle sue braccia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa