#PerMilleStrade: mons. Semeraro (Albano) ai giovani, “ascoltate Papa Francesco, è testimone credibile”

“Papa Francesco è un testimone: ascoltatelo. Egli è credibile: lasciatevi stimolare e incoraggiare da lui. Il Papa ci richiama alla vita buona, alla carità; c’incoraggia a riconoscere nei poveri e nei perseguitati ‘la carne di Cristo’”. Lo ha detto il vescovo di Albano, mons. Marcello Semeraro, stasera nell’omelia nella messa per i Giovani in cammino verso Roma, che ha celebrato nel santuario di Santa Maria “della Rotonda”, in prossimità dell’incontro con Papa Francesco di domani e domenica, a Roma. Ripercorrendo la storia di san Lorenzo di cui ricorre oggi la solennità, il presule ha segnalato il rapporto speciale del diacono con Papa Sisto II. “Cogliamo il valore di un rapporto fra un giovane e un adulto; la relazione generazionale, diremmo, anello necessario per quella catena che ha il nome di paternità/figliolanza: valore, questo, che una generazione ‘senza padri’, com’è chiamata, ha senz’altro bisogno di recuperare, a cominciare dalla responsabilità di noi adulti”. Il vescovo ha poi citato i risultati di un sondaggio pubblicato da “un diffuso quotidiano italiano”, secondo cui la popolarità di Francesco sarebbe in calo (dall’88 al 71%), perché è “entrato in contrasto con il clima di crescente paura degli altri, anche suscitando risentimento”, ha citato mons. Semeraro. “È la sorte della profezia! Non vi nascondo (parlo con umorismo!) che mi sarebbe davvero spiaciuto vedere, come prolungamento di questi tempi, crescere la popolarità del Papa”. Ripercorrendo con la mente il percorso che compiranno i giovani verso Roma, il presule ha lasciato loro una consegna. “Ciò che vi domando, dunque, è ancora questo: fiancheggiando, nel vostro cammino, la chiesa del quo vadis ricordate che Cristo soffre in ciascuno che patisce”. Infine, il vescovo ha ricordato che “viviamo tempi difficili, quando lo stridore tra i valori mondani e quelli del Vangelo si fa davvero sentire. Questo tempo, però, deve per tutti noi diventare occasione preziosa di discernimento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa