Incontro Bari: p. Patton (Custode Terra Santa), “offre l’immagine di una Chiesa già unita”

“Un monito alla comunità internazionale a prendere in carico quanto sta accadendo di tragico in Medio Oriente”. Così il Custode di Terra Santa, padre Francesco Patton, al Sir a proposito della visita di Papa Francesco a Bari per l’Incontro ecumenico di preghiera per la pace in Medio Oriente, domani, sabato 7 luglio, con i capi di Chiese e comunità cristiane. “Riunirsi in preghiera per un cristiano è sempre l’atto più significativo: far salire una preghiera incessante a Dio è ciò che fanno sempre i cristiani in tutti i momenti di difficoltà – sottolinea il Custode -, confidando nell’azione misteriosa di Dio che agisce attraverso canali diversi da quelli umani”. Secondo padre Patton, una preghiera ecumenica, riunendo tutti i capi delle Chiese cristiane e cattoliche, “offre non solo l’immagine ma anche la sostanza di una Chiesa che in qualche misura è già unita”. “Il principio di fondo è che i cristiani credono fortemente nella forza della preghiera”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa