This content is available in English

Lituania: centenario della nascita dello Stato, domani 4 milioni di cittadini cantano l’inno alla stessa ora

Oltre al cantante rock lituano Andrius Mamontovas, anche l’arcivescovo di Vilnius Gintaras Grusas ha prestato il suo volto e pronunciato alcune parole di sostegno per l’iniziativa “Lituania 4.000.000”, in un breve video pubblicato sui social. Nell’anno del 100° anniversario della nascita dello Stato lituano, si vorrebbero raggiungere tutti i lituani emigrati nel mondo (calcolati nel numero di 4 milioni) perché cantino l’inno nazionale tutti insieme, ovunque si trovino, domani 6 luglio alle 21, ora di Vilnius. Sul sito creato per l’iniziativa www.4000000.lt i lituani nel mondo si possono registrare indicando sulla cartina dove si trovano e dove canteranno l’inno. L’obiettivo è far vivere la Lituania come una “comunità, un’idea e un sentimento” e non solo un luogo geografico. “In questo modo impareremo finalmente quanti lituani ci sono in tutto il mondo e, nonostante la distanza tra noi, saremo a un clic di distanza l’uno dall’altro”, spiega l’invito sul sito. “Riunendoci virtualmente, diventeremo veramente una Lituania senza frontiere, dove nessuno chiederà quale stemma c’è sul tuo passaporto e come parli il lituano”. “Se vedrai persone che cantano in una lingua strana e sconosciuta, non preoccuparti. Questi siamo noi, lituani, che celebriamo il nostro Paese, l’indipendenza”, dice in inglese Mamontovas.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa